DIPARTIMENTO   DI   INFORMATICA
Università di Torino

Corso di: ARCHITETTURE II

Lauree Specialistiche

Anno accademico: 2017-2018

Semestre: primo

Docenti: Daniele GUNETTI, Marco ALDINUCCI


AVVISO:

Le lezioni del corso dell'a.a. 2017-2018 inizieranno mercoledi' 27 settembre alle ore 11:15 al centro Congressi Edisu.

La pagina moodle del corso
verra' usata per le comunicazioni da parte del docente, gli studenti sono quindi invitati ad iscriversi.



INDICE
Obiettivi del corso
  • Prerequisiti del corso
  • Modalita' d'esame
  • Libri di testo
  • Programma dettagliato del corso

    Obiettivi del corso

    Fornire conoscenze approfondite sull'architettura e il funzionamento dei moderni computer, con particolare attenzione alle soluzioni tecniche ideate per sfruttare il parallelismo implicito ed esplicito dei programmi.


    Prerequisiti del corso

    E' data scontata la conoscenza degli argomenti studiati nel corso di Architetture I e nel corso di Sistemi Operativi.


    Modalità d'esame

    Orale su appuntamento.

    Libri di testo

    I testi a cui faremo riferimento sono sostanzialmente 3, disponibili ormai in diverse edizioni (vedere i lucidi dell'introduzione per maggiori dettagli):
    • Andrew Tanenbaum: Structured Computer Organization (fifth Edition - 2005)

    • D. Patterson & J. Hennessy: Computer Organization and Design: the Hardware-Software interface (5th edition - 2014)

    • J. Hennessy & D. Patterson: Computer Architecture, A quantitative Approach (5th Edition - 2012)
    Per alcuni argomenti faremo anche riferimento ad articoli e voci tratte da siti web specializzati, ed in particolare i seguenti:
    Wikipedia , Anandtech , Tom's Hardware , Hardware Upgrade

    Programma dettagliato del corso

    Il corso è diviso in tre parti: nella prima verranno descritti i principi di funzionamento delle moderne architetture, con particolare attenzione alle tecniche di esecuzione delle istruzioni comunemente utilizzate per aumentare l'efficienza computazionale: Pipelining, Scheduling dinamico della pipeline, Branch Prediction, Esecuzione Speculativa, Multiple Issue, istruzioni Predicative, Chaching. Nella seconda parte del corso verranno invece descritte le varie tipologie di architetture parallele: multithreading, multi-processore, multi-computer. La terza parte del corso (tenuta dal prof. Aldinucci) conterra' una introduzione alle architetture grafiche.

    NOTA: I link attivi permettono di scaricare una copia pdf dei lucidi usati a lezione (la scritta NA a fianco del link indica che i lucidi di quella sezione non sono ancora disponibili). E' opportuno che gli studenti si procurino una copia dei lucidi prima di seguire le lezioni in cui saranno usati i lucidi stessi.

    NOTA TECNICA SUI LUCIDI: Alcuni lucidi contengono schemi di una certa complessità. Nei file pdf dei lucidi con tre lucidi per pagina, tali schemi risultano di difficile lettura. Per tale ragione, si mettono a disposizione i lucidi nei formati 3, 2 e 1 lucido per pagina. Prima di scaricare i lucidi ciascun studente è invitato a verificare quale formato è più adatto alle proprie esigenze.

  • Introduzione al corso ( lucidi (3)) - ( lucidi (2)) - ( lucidi (1))


  • [Corso di Studi di Informatica]

    Last update: Sep 08, 2017